Home arrow Briciole per l'anima
 
Home
Parrocchia
Contatti
Orario Sante Messe
Momenti di preghiera
Confessioni
Calendario mensile
Calendario pastorale
Appuntamenti e avvisi
Comunicazioni del parroco
Oggi in parrocchia
Documenti
Foto vita parrocchiale
Sguardi di bellezza
Arte e storia
Volti di ieri e di oggi
Giubileo Modigliana
Le nostre valli
Comunità e luoghi religiosi
Città di Modigliana
Passi nello spirito
Idee e riflessioni
Sottolineature
Briciole per l'anima
Video per riflettere
L'angolo del sorriso
Avvisi dalla diocesi
APPARTAMENTO STORICO DEL VESCOVADO
_____MU.VE_____ MUSEO DI ARTE MODERNA
Comitato di amicizia
 
Briciole per l'anima
BRICIOLA 20-1-2021
20/01/2021
di DON MASSIMO. LEGGERE QUESTO TEMPO / 23. SEGNI POSITIVI. Forse l'ho già scritto più volte, ma ora lo voglio anche ripetere , perchè me sono stupito io stesso e credo possa fare bene a molti. Il tempo di Natale, almeno nella mia città com'è stato vissuto? Zona rossa, si...ma non solo. Di fatto annoto un proliferare di atti comunitari, di valore sociale, volti a sostentere la popolazione in questo momento. Provo a elencare quelli che conosco, in ordine non di importanza: è nato il 'Punto Amico' come ufficio Caritas ovvero di incontro sociale con spirito di aiuto; una trentina di artisti hanno addobbato tante vetrine perchè la città fosse colorata dal 'bello; un DJ lanciava musica su canali social per far festa; si sta sviluppando il progetto Modigliana Sogna come momento unitario di progettazione per la città; è nato il gruppo CAI escursionisti, ma con lo scopo primo di valorizzare i sentieri e le belezze della nostra collina; sono stati distribuiti pacchi regalo dagli elfi (bambini) insieme a babbi natale (tanti volontari giovani); la propsota di 'donare come famiglia' un pacco regalo 'per la Befana' ha ottenuto quasi 200 risposte; si è attivato un punto di raccolta vivere 'contro lo spreco condividi'; si è attivata una scuola per stranieri e un punto sociale per la formazione lavoro dei giovani; una piccola mostra a onorare 'gli eroi' del tempo del covid, molte donne e uomini continuano a pregare ogni giorno la Madonna del Cantone e il suo Figlio Gesù Salvatore, per il bene della città e le guarigione dei malati... Quante energie di comunione e fraternità, di solidarietà e condivisione! Per me sono segni dello Spirito Santo di Dio. Segni di cui fare tesoro e da perseguire.
 
BRICIOLA 13-1-2021
13/01/2021
di DON MASSIMO. LEGGERE QUESTO TEMPO /22 . PORTARE I PESI GLI UNI DEGLI ALTRI. Per i cristiani il Natale ha mostrato un Dio che si fa uomo. Più che una semplice 'gita turistica', l'evento dell' Incarnazione indica un Dio che si vuole fare carico dei pesi e delle ansie, come anche dei desideri e dei progetti umani, per portarli a pienezza. Dio desidera per noi la 'shalom', il bene, la pace, la salvezza, il ben-d'essere...la vita, la Comunione Eterna... Per questo sceglie di essere in mezzo a noi per portare i pesi con noi. Credo sia un messaggio importante  anche per questo tempo di pandemia: quello di farci carico dei pesi gli uni degli altri.
 
BRICIOLA 8-1-2021
09/01/2021
di DON MASSIMO. LEGGERE QUESTO TEMPO /21. STILI DI VITA- ALIMENTAZIONE. C'è qualcosa che possiamo già fare tutti noi, giorno dopo giorno, per favorire il raggiungimento di questa condizione, fondamentale come abbiamo visto per prevenire anche molte malattie cardiovascolari, degenerative e persino tumorali. «Studi scientifici da tempo convergono sul fatto che un corretto stile di vita possa portare un contributo determinante e questo comincia dall’alimentazione. In pratica ciò che mangiamo e come viviamo, lo “healthy life style”, ha una forte influenza sulla nostra capacità di controllo dell’infiammazione virale. Un numero consistente di studi indica chiaramente il rapporto tra una alimentazione non corretta e un aumento dell’infiammazione di base, concausa delle più frequenti patologie del nostro tempo, Covid compreso. «Ridurre gli eccessi calorici, assumere vegetali notoriamente attivi come regolatori dell’infiammazione e fare attività fisica è quindi un probabile efficiente strumento di prevenzione del Covid, come delle principali malattie odierne». (cfr dott. Ursini)

Gli alimenti che riducono lo stato infiammatorio, in genere sono quelli con molte fibre e alcuni micronutrienti contenuti in frutta e verdura. Nell’elenco troviamo:

  • Cereali in particolare quelli integrali, oltre al grano il riso, avena, orzo, farro, segale, grano saraceno, miglio.
  • Olio extravergine d’oliva (per il contenuto di grassi monoinsaturi, vitamina E e polifenoli)
  • Cipolle
  • Mele
  • Semi di lino e di zucca
  • Mandorle e noci
  • Frutti di bosco
  • Curcuma e zenzero
  • Ananas
 
BRICIOLA 7-1-2021
07/01/2021
di DON MASSIMO. ANCORA. Vorrei ringraziare tutti coloro che in qualche modo hanno reso questo Natale 'caldo'. Non era facile, viste le restrizioni i divieti. Se da un lato si è rimunicato al clima festaiolo ( molte volte troppo falso, spendaccione e che fa anche soffrire le persone più sole) dall'altro lato si è vissuto un clima più tranquillo, familiale e anche generoso.
Ancora una volta i segni della bontà, solidarietà e senso del bene comune sono emersi. Vorrei ringraziare chi ha reso ancora possibili in sicurezza e belle liturgicamente le varie preghiere nelle chiese a celebrare la Nascita di Gesù nostro Salvatore. Grazie a chi ha organizzato eventi caritativi e di solidarietà come il Punto Amico e le Scatole della Befana. Grazie ai cittadini, radunati anche attorno a Modigliana Sogna che hanno voluto realizzare 'abbellimenti' e momenti gioiosi per tutta la citta, con le vetrina illuminate e addobbate e con E ZOC DAL STORIE EN LA RED. Grazie  a Pro loco per l' albero in piazza e grazie all' amministrazione che sempre vigila sulla nostra sicurezza, preparando anche la tenda dei tamponi all' ospedale. Sicuramente avrò dimenticato qualcuno...e chiedo scusa. Si è stato ancora Natale, quello di Cristo venuto a portare amore, fratellanza, unità tra i popoli, vita eterna. 
 
BRICIOLA 6-1-2021
06/01/2021
di DON MASSIMO. PRIMA MESSA. Nell'anniversario della mia Prima Messa (30°) mi ritrovo pienamente nella lettera di san Paolo agli Efesini che trovo oggi, come un dono, nella Liturgia e che vi ripropongo con le mie parole. "Dio, nella mia storia, mi ha amato in modo misericordioso e mi ha fatto intuire le bellezza del suo 'mistero': quello sull'uomo, su Dio Trinità, sulla storia e sul creato. Di questo mi è ha proposto di farmi servitore a favore di tutti, e ho accettato. Tutte le persone e le creature infatti sono destinatarie di un messaggio di salvezza, custodito ora dalla Chiesa e dai suoi Pastori. E' un progetto che ha al centro la figura di Gesù Cristo Figlio di Dio. Io do la mia vita per portare avanti questo progetto. Affinchè tutti possano arrivare alla Vita Eterna nel Paradiso. Affinchè tutti diventino, da ora un unico popolo nella fraternità e carità. Affinche tutti conoscano e vivano gioiosamente, secondo la promessa di vita buona e bella contenuta nel Vangelo... che provo ad annunciare a tutti, in tutti i modi" Amen. (cfr Ef 3,2-6)
 
BRICIOLA 5-1-2021
05/01/2021
di DON MASSIMO. ANNIVERSARIO. E' un momento soprattutto per dire grazie. Grazie a Dio che accompagna nel cammino della vita segnando il tempo e la memoria, lasciando ancora le sue tracce, che come brace ardono e infiammano ancora i giorni. Grazie alle pesone che sono state ora guide dello Spirito, ora familiari, amici, fratelli e sorelle di lungo percorso. Grazie lo devo dire io quest'oggi che ricordo 30 anni di ordinazione presbiterale. Una chiamata affascinante, che Dio m'ha fatto e che ogni giorno sento di dover rinnovare, per essere fedele all'amato Dio Padre, Figlio e Spirito Santo e a tutte le persone che mi sono state poste accanto. Molti mi hanno dovuto anche sopportare o hanno anche sofferto per i miei limiti, dimenticanze e peccati. Chiedo a loro perdono e sempre una preghiera per il mio e nostro futuro. Camminiamo nella gioia dello Spirito di Dio.
 
BRICIOLA 4-1-2021
04/01/2021
di DON MASSIMO. ECCO L'AGNELLO DI DIO. Gesù mi hai affascinato da sempre. La tua vita mi è parsa immensa. Quel tuo stare sulla croce con le braccia spalancate mi ha sempre affascinato e conquistato. Vorrei avere la tua grandezza di cuore, per abbracciare tutti (anche se poi io arrivo a pochi). Vorrei avere il tuo coraggio per affrontare le domande, le situazioni e le problematiche della gente (anche se io mi sento incapace di capire fino in fondo le domande e di dare le risposte). Vorrei avere la tua grandezza d'animo che si fa carico, nel servizio e fino al sacrificio per la vita del mondo  (anche se io sono sempre tentanto di fare le 'mie cose' e 'a modo mio' e a 'mio vantaggio'). Voglio continuare a fissarti caro Gesù, che per me è evidente Tu sia il volto di Dio. 
 
BRICIOLA 1-1-2021
01/01/2021
di DON MASSIMO. LEGGERE IL NOSTRO TEMPO /20. RIPARTIRE SU STRADE TRACCIATE. Certamente ripartiremo senza una buona parte di quella generazione nata in un’Italia poverissima e morta in una Italia benestante. Genitori e nonni che con le loro virtù, la loro pietas e fede popolare hanno generato famiglie, imprese e democrazia. Mezzadri, contadini, casalinghe che seppero usare i sassi delle macerie delle guerre per edificare cattedrali sociali ed economiche.

Abbiamo sofferto tutti vedendoli morire, troppo spesso da soli, perché sentivamo che si stava consumando qualcosa di sbagliato e di profondamente ingiusto. Quella era una generazione che aveva camminato dietro una grande stella etica: 'La felicità più importante non è la nostra, ma quella dei figli'. Si sono sacrificati perché il valore del futuro era per loro più grande di quello del presente. Camminiamo su queste strade tracciate. (Luigino Bruni, Avvenire 31-12-2021)

 
BRICIOLA 31-12-2020
31/12/2020
di DON MASSIMO. LEGGERE IL NOSTRO TEMPO/ 18. CONDIVIDERE IL LUTTO. Avevamo dimenticato le grandi paure collettive, avevamo relegato la morte nell’intimità della famiglia e nella solitudine del cuore degli individui. E abbiamo imparato che una casa è troppo piccola per elaborare il dolore dei lutti, perché per non morire anche noi insieme a chi amiamo ci sarebbe bisogno della forza di una comunità intera. Dentro la stessa tempesta abbiamo provato la stessa paura, abbiamo condiviso la paura di avere paura della morte, e avendola condivisa non ci ha sopraffatto. (Luigino Bruni, Avvenire 31-12-2021)
 
BRICIOLA 29-12-2020
29/12/2020
di DON MASSIMO. VACCINI PER TUTTI. Nel Natale celebriamo la luce del Cristo che viene al mondo e lui viene per tutti: non soltanto per alcuni. Oggi, in questo tempo di oscurità e incertezze per la pandemia, appaiono diverse luci di speranza, come le scoperte dei vaccini. Ma perché queste luci possano illuminare e portare speranza al mondo intero, devono stare a disposizione di tutti. Non possiamo lasciare che i nazionalismi chiusi ci impediscano di vivere come la vera famiglia umana che siamo. Non possiamo neanche lasciare che il virus dell’individualismo radicale vinca noi e ci renda indifferenti alla sofferenza di altri fratelli e sorelle. Non posso mettere me stesso prima degli altri, mettendo le leggi del mercato e dei brevetti di invenzione sopra le leggi dell’amore e della salute dell’umanità. Chiedo a tutti: ai responsabili degli Stati, alle imprese, agli organismi internazionali, di promuovere la cooperazione e non la concorrenza, e di cercare una soluzione per tutti: vaccini per tutti, specialmente per i più vulnerabili e bisognosi di tutte le regioni del Pianeta. Al primo posto, i più vulnerabili e bisognosi! (papa Francesco, messaggio Urbi et Orbi 2020)
 
<< Inizio < Pros. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prec. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 870
 
AGESCI
ANSPI
Azione Cattolica
Oratorio ACR
Catechisti, educatori...
Catechismo Sacramenti
Cammini di fede giovani
Incontri adulti e genitori
Gruppi caritativi
Pietre Vive Modigliana
Ministeri
Ultimi contenuti

 
Sito realizzato con Joomla! - Copyright 2021 Parrocchia di Modigliana